• RSS
  • youtube
Home  -  Cultura  -  Cinema  -  Stasera in tv: "Romanzo criminale"

Stasera in tv: "Romanzo criminale"

I film che questo lunedì andranno in tv sono Green Zone, Hotel Rwanda e Romanzo Criminale

Stasera in tv: "Romanzo criminale" Stasera in tv: "Romanzo criminale"

Tag:  cinema romanzo-criminale Stasera in tv televisione

di Marianna Dambra
Il cinema il tv
Stasera in tv

Panorama.it vi propone oggi Romanzo Criminale in onda su Iris alle 21:10.

Il film di Michele Placido è tratto dall'omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo del 2002. Si è aggiudicato 8 David di Donatello 2006, 5 Nastri d'argento 2006, e 2 Ioma 2006.

Il Libanese, il Freddo, il Dandi, sono i capi della Banda della Magliana, che per 25 anni ha sparso il terrore in Italia. Durante questo periodo, attraverso tutte le vicende italiane come il terrorismo degli anni '80 e Mani Pulite, il commissario Scialoja si mette alla caccia della banda.

Il film è uno sguardo feroce alla banda che per anni ha terrorizzato l'Italia. La straordinaria fotografica ricrea una realistica Roma anni 80.

Il Freddo,  il Dandi,  il Libanese, il Nero, il Secco sono i componenti della banda della Magliana, uomini cattivi, freddi, senza pietà la cui storia è segnata dal destino.

E un cast di gran rilievo (Kim Rossi  Stuart , Pierfrancesco Favino , Claudio Santamaria, Riccardo Scamarcio , Stefano Accorsi ) riesce a rendere sul grande schermo le diverse personalità di questi "eroi" al contrario.

Placido riesce a realizzare un film drammatico e spietato senza cadere nei clichè realizzando un polizesco all' americana che non risulta una copia mal riuscita dei film  d'oltreoceano.

-

Tra i film in onda sugli altri canali troviamo:

Hotel Rwanda, racconto del genocidio avvenuto in Rwanda nel 1994 (Rai3, 21:05)

Green Zone , film sulla guerra in Iraq con Matt Damon (SKy Cinema 1 ore 21:00)

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenti



Speciali

Video Hot

    • Decreto lavoro: i tre temi caldi su c...

      Sulla riforma del ministro Poletti il governo traballa paurosamente. L'ex sindacalista Giuliano Cazzola spiega le "questioni politiche e di merito" su cui si discute