• RSS
  • youtube
Home  -  Cultura  -  Cinema  -  Cannes 2013, i vincitori: Palma d'oro alla storia d'amore lesbo "La vie d'Adèle"

Cannes 2013, i vincitori: Palma d'oro alla storia d'amore lesbo "La vie d'Adèle"

Trionfa alla Croisette il film del tunisino Abdellatif Kechiche. Premiate anche le protagoniste Léa Seydoux e Adèle Exarchopoulos

Cannes 2013, i vincitori: Palma d'oro alla storia d'amore lesbo "La vie d'Adèle" Cannes 2013, i vincitori: Palma d'oro alla storia d'amore lesbo "La vie d'Adèle"
Il regista Abdellatif Kechiche con le attrici Adèle Exarchopoulos (a destra) e Léa Seydoux (Ansa/EPA/Guillaume Horcajuelo)

Tag:  Abdellatif Kechiche Adèle Exarchopoulos Cannes 2013 Léa Seydoux

di Simona Santoni

Il Festival di Cannes si chiude incoronando con la Palma d'Oro la storia d'amore lesbico La vie d'Adèle - Chapitre 1 & 2  (Blue Is the Warmest Color) del regista tunisino Abdellatif Kechiche. Il film aveva raccolto applausi e aveva fatto anche scalpore sulla Croisette per l'esplicita scena di sesso tra le attrici francesi Adèle Exarchopoulos e Léa Seydoux, premiate anche loro, in via eccezionale, con la Palma d'Oro. È stato lo stesso presidente della giuria Steven Spielberg ad annunciare la decisione inusuale. La pellicola racconta l'attrazione che una quindicenne prova per un'artista più grande di lei e disinibita, dai capelli blu, e la successiva iniziazione all'amore pieno, passionale e fisico. In Italia uscirà in autunno distribuita da Lucky Red.
Delusione per La grande bellezza di Paolo Sorrentino, unico film italiano in concorso. 

Ecco tutti i premi consegnati:

- Palma d'oro: La vie d'Adèle - Chapitre 1 & 2 (Blue Is the Warmest Color) di Abdellatif Kechiche e, in via eccezionale, anche alle due protagoniste del film, Léa Seydoux e Adèle Exarchopoulos.

- Grand Prix: Inside Llewyn Davis di Ethan e Joel Coen  

- Migliore Regia: Amat Escalante per il film Heli  

- Premio della Giuria: Soshite chichi ni naru (Like Father, Like Son) di Hirokazu Kore-Eda

- Migliore attore: Bruce Dern per Nebraska di Alexander Payne

- Migliore attrice: Bérénice Bejo per Le passé di Asghar Farhadi

- Migliore sceneggiatura: Jia Zangh Ke per Tian Zhu Ding (A touch of Sin)

- Palma d'oro per il miglior cortometraggio: Safe di Byoung-Gon Moon 

- Menzione speciale cortometraggi (ex aequo) 37° 4 S dell'italiano Adriano Valerio e Hvalfjordur (Whale Valley) di Gudmundur Arnar Gudmundsson

- Camera d'or (migliore opera prima): Ilo Ilo di Anthony Chen (dalla Quinzaine)

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenti

Speciali

Video Hot