• RSS
  • youtube
Home  -  Cultura  -  Libri  -  La classifica dei libri più venduti pubblicata il 27 novembre

La classifica dei libri più venduti pubblicata il 27 novembre

I primi tre posti sono occupati dai romanzi di Umberto Eco, Giorgio Faletti e Niccolò Ammaniti. Entrano nella top ten Solar di McEwan e Torment di Kate

La classifica dei libri più venduti pubblicata il 27 novembre La classifica dei libri più venduti pubblicata il 27 novembre

Tag:  classifiche libri più venduti Top-Ten

Eco vs Faletti: la sfida è questa. La classifica dei libri più venduti pubblicata sull’inserto Tuttolibri del quotidiano La Stampa decreta che la corsa per la leadership corre lungo il binario del Cimitero di Praga , primo, e degli Appunti di un venditore di donne , secondo.

Resta terzo, invece, Io e te di Niccolò Ammaniti. Gli altri sette posti della top ten regalano solo un paio di altre novità: Solar di McEwan e Torment di Kate, rispettivamente editi da Einaudi e da Rizzoli.

Si conferma al quarto posto Il sorriso di Angelica di Andrea Camilleri, mentre avanzano di un paio di posizioni i ricettari di Casa Clerici e di Benedetta Parodi .

Ken Follett arretra ma non molla: La caduta dei giganti è settimo e vende circa un terzo delle copie del romanzo di Umberto Eco.

La coda della classifica è invece occupata dall’Oroscopo 2011 di Fox, già nella top ten dalla scorsa settimana .

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
14
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook



Speciali

Video Hot

    • Il Cav e quel divieto di criticare i...

      Fra le 12 prescrizioni stabilite dal Tribunale di sorveglianza per il premier condannato c'è l'obbligo a non attaccare l'ordine giudiziario. Ma quel veto è l'ultima anomalia, e fa tanto "casta intoccabile"

    • Bonus Irpef, cosa prevede il decreto

      80 euro al mese tondi fino a dicembre per i contribuenti con reddito fino a 24 mila euro. I soldi arriveranno da tagli ai ministeri, dalla tassazione delle rendite e delle banche e dalla lotta all'evasione