• RSS
  • youtube
Home  -  Cultura  -  Libri  -  Un nuovo libro e una nuova rivista: il novantesimo di Leonardo Sciascia si festeggia così

Un nuovo libro e una nuova rivista: il novantesimo di Leonardo Sciascia si festeggia così

L’associazione degli Amici di Leonardo Sciascia e la casa editrice Leo S. Olschki inaugurano una nuova collana e mandano in libreria una nuova rivista monografica

Un nuovo libro e una nuova rivista: il novantesimo di Leonardo Sciascia si festeggia così Un nuovo libro e una nuova rivista: il novantesimo di Leonardo Sciascia si festeggia così

Il 2009 è stato il ventennale della sua morte, nel 2011 si è invece già celebrato il novantesimo della sua nascita.

Anche questo si appresta dunque ad essere un anno cruciale per la memoria di Leonardo Sciascia . Un’occasione in più per poter rileggerlo e ricordarlo, magari con nuove iniziative editoriali.

È quanto ha pensato di fare l’Associazione degli Amici di Leonardo Sciascia che, tra qualche giorno  inaugurerà una nuova collana editoriale, in collaborazione con la casa editrice Leo S. Olschki di Firenze.

Il titolo, atteso agli inizi di marzo, si intitolerà Troppo  poco pazzi e sarà incentrato sui rapporti del grande narratore siciliano con la Svizzera.

Ma non finirà qui. Sempre la Olschki infatti darà alle stampe una nuova rivista internazionale di studi sciasciani che prenderà il nome da una delle opere più note dello scrittore di Racalmuto, Todo modo .

Il primo numero vedrà la luce a novembre di quest’anno, sarà monografico e verrà dedicato agli atti di un recente convegno sul tema "L'etica del potere per Leonardo  Sciascia", con tanto di cd audio con gli interventi dello scrittore tratti dall’archivio di Radio Radicale.

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
14
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook



Speciali

Video Hot

    • 'Pansa, anche io sono un 'cretino''

      Lo sfogo di un poliziotto dopo le dichiarazioni del Capo della Polizia sul gesto commesso da un collega durante gli scontri di sabato scorso a Roma - Noi, poliziotti in prima linea  - Armi non letali alle forze dell'ordine