• RSS
  • youtube
Home  -  Cultura  -  Libri  -  I 10 libri più belli usciti nel 2012: i migliori romanzi stranieri

I 10 libri più belli usciti nel 2012: i migliori romanzi stranieri

Occidente ma anche Cina e India nella nostra lista di letteratura internazionale - Le nostre Playlist

I 10 libri più belli usciti nel 2012: i migliori romanzi stranieri I 10 libri più belli usciti nel 2012: i migliori romanzi stranieri
Credits: Fazi
di Redazione InMondadori It

In questa galleria mostriamo quelli che a nostro giudizio sono stati i migliori romanzi stranieri del 2012. Il criterio riguarda l’anno di pubblicazione nel nostro paese. Si tratta perciò di titoli pubblicati nell'edizione italiana nell’arco del 2012 (quindi, in alcuni casi, potrebbe essere che questi libri siano usciti  all’estero in anni precedenti). Attenzione, questa non è una classifica: l'ordine risulta casuale. Chi ritenesse che la lista pecchi per gravi assenze può indicarci la sua top10 nei commenti a questo post. Cominciamo? Via.

1. Il senso di una fine, di Julian Barnes (Einaudi) - Barnes parte da un'intrigo (una misteriosa eredità) ma decolla subito grazie a un perfetto meccanismo narrativo. E in meno di 150 pagine riesce a stupire e a commuovere. Ottimo romanzo, già vincitore del Booker Prize (forse il più prestigioso premio per la letteratura britannica) - La recensione - Il libro

2. Stoner, di John Williams (Fazi) - William Stoner vi piacerà: è un personaggio indimenticabile, eroe di un esistenza del tutto normale. Romanzo scritto molti anni fa, poi perduto, quindi riscoperto dal passaparola e dall'acclamazione dei critici. Imperdibile. - La recensione - Il libro - L'ebook

3. Il demone della prosperità, di Chan Koonchung (Longanesi) - A Pechino questo libro è stato un vero fenomeno letterario, con milioni di lettori clandestini e no. Ed è un miracolo che l'autore non sia in esilio. Siamo di fronte a un coraggioso quanto eccellente romanzo sulla Cina del presente e del futuro. Inevitabile per capire il mondo in cui viviamo, e quello in cui vivremo. - Il libro - L'ebook

4. L'imprevedibile viaggio di Harold Fry, di Rachel Joyce (Sperling & Kupfer) - Dall'estremo Sud dell'Inghilterra fino alla Scozia, passo dopo passo, per pagare un debito di amicizia. Questo romanzo rappresenta un viaggio attraverso i sentimenti, gli incontri, l'umanità incrociata per strada, la vita di ciascuno di noi. - Il libro - L'ebook

5. Limonov, di Emmanuel Carrère (Adelphi) - La prodigiosa biografia di Eduard Savenkov, più o meno romanzata da quel mago di Carrére. Ha ragione Yasmina Reza (LeMonde): "Limonov è un libro stupefacente, inclassificabile (...) una scrittura di una precisione illuminante." - Il libro .

6. Narcopolis, di Jeet Thayil (Neri Pozza) - Sesso, droga e soprattutto Bombay. "Una delle rappresentazioni letterariamente più avvincenti dell'Io annichilito, nel quale risiede ancora, e fino all'ultimo, la scintilla della vita", per citare la nostra recensione . - Il libro

7. Acqua buia, di John R. Lansdale (Einaudi) - "Irriverente verso il lettore, che ne rimane sopraffatto come fosse una vertigine": così avevamo detto della più recente fatica di Lansdale proprio su Panorama.it. La conferma di un autore che oramai sembra incapace di deludere: se non lo conoscete, questo ultimo scorcio di 2012 può essere un buon momento per cominciare a frequentarlo - Il libro - L'ebook

8. 1Q84: ottobre - dicembre, di Murakami Haruki (Einaudi) - "Una gioia per chi ha aspettato trepidante la fine della storia di Aomame e Tengo” (dal post di Panorama.it). Anche quest'anno Murakami, pur favorito, non ha vinto il Nobel. Ma se continua narrare il sottile confine fra sogno e realtà come in questo ultimo libro di 1Q84, ai milioni di suoi lettori va bene lo stesso. - Il libro - L'ebook

9. La famiglia Fang, di Kevin Wilson (Fazi) - "Che fascino, la realtà reinventata!" (Panorama.it ). Uno strepitoso Kevin Wilson alle prese con una famiglia di artisti che rappresentano la vita e gli affetti come se fossero uno spettacolo. Geniale e divertente. - Il libro

10. Gli addii, di Juan Carlo Onetti (Sur) - Onetti è morto nel '94, a Madrid. Ma allora che diavolo ci fa un suo romanzo nella classifica dei migliori romanzi del 2012? Merito della letteratura, che fa tornare dal passato questo sorprendente romanzo novecentesco, scritto nel 1954 ma ricomparso sugli scaffali italiani solo negli ultimi mesi. Un piccolo capolavoro di potenza espressiva. - Il libro

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenti

Speciali

Video Hot

    • Le decapitazioni di Isis e gli allarm...

      Il video dell'uccisione di James Foley riporta alla mente le parole (inascoltate) della scrittrice - Video: la decapitazione di Foley  - Foto 1  - Foto 2  - Analisi  - La comunicazione di Isis

    • Le pensioni non si toccano

      Oltre al tema sociale c'è anche quello economico: per ottenere ritorni economici consistenti bisognerebbe intervenire su trattamenti da 1.200 euro netti al mese, come spiega Giuliano Cazzola