• RSS
  • youtube
Home  -  Cultura  -  Serie TV  -  I Borgia, su La7 la serie tv con Jeremy Irons

I Borgia, su La7 la serie tv con Jeremy Irons

Da domenica 3 marzo, la serie racconta in nove puntate la faccia nascosta di una delle famiglie più discusse e malfamate del Rinascimento italiano

I Borgia, su La7 la serie tv con Jeremy Irons I Borgia, su La7 la serie tv con Jeremy Irons

I Borgia: foto di scena

Credits: La7

Tag:  I Borgia jeremy irons La7 serie tv

di Marida Caterini

La serie Borgia ha già fatto discutere la critica statunitense per la crudezza dei contenuti. Adesso arriva in Italia, in prima visione assoluta, trasmessa su La7, da domenica 3 marzo. In anteprima esclusiva sul sito La7.it, sabato 2 marzo, la fiction sarà disponibile in streaming. Nove le puntate in programma, durante le quali i Borgia, una delle famiglie più malfamate del Rinascimento italiano, si mostreranno al pubblico italiano "senza filtri". Violenza, rincorsa al potere, amori passionali e incestuosi, omicidi, efferatezze, intrighi e avvelenamenti, costituiscono il filo conduttore della storia.

Nel ruolo di Papa Alessandro VI c'è l'attore premio Oscar Jeremy Irons (Il mistero di Von Bulow) che offre un'interpretazione superba del Pontefice. La vicenda inizia nel 1492, quando Milano e Firenze godevano di grande prosperità, mentre la Capitale era nel caos. Rodrigo Borgia diventa papa con il nome di Alessandro VI grazie ad una serie di ricatti e omicidi in cui sono coinvolti anche i figli Lucrezia (Holliday Grainger), Cesare (François Arnaud) e Juan (David Oakes). La quattordicenne Lucrezia era andata sposa a Giovanni Sforza per assicurarsi l'alleanza con il Nord Italia. Cesare viene nominato cardinale e aiuta il padre a difendersi dagli attacchi interni al Vaticano e Juan diventa gonfaloniere dell'esercito papale. Naturalmente gli oppositori della famiglia Borgia, ovvero gli Orsini e i Della Rovere, cercheranno, con tutti i mezzi, veleno compreso, di contrastarne la potenza crescente.

La serie è diretta dal regista Neil Jordan (premio Oscar per la sceneggiatura de La moglie del soldato) che come prima ipotesi voleva realizzare la storia dei Borgia sul grande schermo. Ma si è reso conto che "non sarebbe stato possibile comprimere in un paio di ore vicende e personaggi tanto complessi". Jordan inoltre sottoliea quali erano i suoi obiettivi nella realizzazione del prodotto: "L'aspetto più interessante era raccontare come la corsa al potere si potesse nascondere anche sotto il mantello religioso e trasformare prelati e cardinali in feroci assassini intenzionati a non fermarsi dinanzi a nessun ostacolo".

Per la realizzazione della storia, girata interamente a Budapest, regista e sceneggiatori si sono avvalsi della consulenza di un'equipe di storici, costumisti e scenografi di importanza mondiale. Sono stati loro a ricostruire le atmosfere adatte, gli interni, i costumi, tutti i particolari di contorno che ripropongono perfettamente l'epoca storica.

Borgia è andata in onda sul canale statunitense Showtime che negli ultimi anni ha proposto serie di grande successo come Homeland e Dexter. Fin dalla prima puntata, l'interesse degli spettatori è andato oltre ogni più rosea previsione, al punto da trasformare il prodotto in un vero e proprio evento. Con questo background i Borgia arrivano anche sul piccolo schermo italiano e certamente faranno discutere. Da sottolineare che, per una singolare coincidenza televisiva, il prodotto va in onda immediatamente dopo le dimissioni di Papa Benedetto XVI e alla vigilia del conclave che dovrà eleggere il nuovo Pontefice: cioè in un periodo caratterizzato da molte ombre sul Vaticano. Roma, con la sua storia papalina continua a tenere desta l'attenzione del mondo.

La7 ha provveduto a rendere multimediale l'evento televisivo. Innanzitutto sul sito www.iborgia.la7.it sarà presente una video gallery con i momenti salienti di tutti gli episodi. Ma ci saranno anche contenuti extra, e tutte le informazioni sulla serie. Una pagina speciale di Facebook, facebook.com/fictionla7 , è aggiornata in continuazione con le notizie, le curiosità sul cast e per accogliere commenti dei fan.

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenti

Speciali

Video Hot

    • Le decapitazioni di Isis e gli allarm...

      Il video dell'uccisione di James Foley riportano alla mente le parole (inascoltate) della scrittrice - Video: la decapitazione di Foley  - Foto 1  - Foto 2  - Analisi  - La comunicazione di Isis

    • Le pensioni non si toccano

      Oltre al tema sociale c'è anche quello economico: per ottenere ritorni economici consistenti bisognerebbe intervenire su trattamenti da 1.200 euro netti al mese, come spiega Giuliano Cazzola